loading

News

Investimenti tecnologici per potenziamento capacità produttiva
Progetto cofinanziato dal Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2014-2020 “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”
Spesa ammessa a finanziamento: 2.218.002,00 €
Contributo concesso: 233.880,20 €
(PAR UE: 116.940,10 €; PAR Stato: 81.858,07 €; PAR Regione: 35.082,03 €)
DESCRIZIONE
Per contrastare la concorrenza al ribasso sui prezzi che caratterizza il mercato del packaging alimentare, l’azienda intende realizzare degli investimenti volti a migliorare la qualità dei prodotti, potenziare la capacità produttiva e abbattere i costi di produzione, riducendo i consumi di energia e ottimizzando il recupero degli scarti. Si prevede il potenziamento dell’impianto di spalmatura, l’introduzione di un sistema di rilevazione dei difetti di produzione, un impianto di gestione degli scarti e l’introduzione di un software di gestione della produzione.

 

OBIETTIVI
1. Abbattimento dei costi e dei tempi di produzione
2. Miglioramento della qualità dei prodotti
3. Ingresso in nuovi mercati
4. Riduzione dell’impatto ambientale della produzione

 

RISULTATI
1. raddoppio delle unità di spalmatura
2. introduzione di un nuovo gruppo di avvolgimento
3. inserimento di un sistema di rilevazione difetti
4. nuova caldaia
5. nuovo software di gestione della produzione
6. acquisto di un sistema automatico di prelievo, dosatura e miscelazione vernici
7. installazione impianto di gestione dei rifili


Imballo a minor grammatura con funzioni attive antibatteriche per conservazione alimenti freschi

Progetto cofinanziato dal Programma Operativo Regionale (POR) FESR 2014-2020 “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione” - Attività 1.3.A – DGR n. 1232/2017
Contributo assegnato: 79.402,63 €

DESCRIZIONE
Il progetto mira a definire una tipologia di imballaggio innovativo per il settore alimentare che permetta di migliorare la protezione degli alimenti e la sicurezza per i consumatori (grazie all’utilizzo di innovativi trattamenti superficiali e materiali attivi con funzioni antibatteriche), e la sostenibilità ambientale (attraverso l’utilizzo di carte a grammature inferiori, con riduzione dello spessore dei materiali di confezionamento e risparmio nell’utilizzo di risorse e materie prime).

OBIETTIVI
1.    individuazione e classificazione dei materiali da caratterizzare ed avviare alla sperimentazione, individuazione dei requisiti tecnici e normativi da prendere in considerazione nelle successive fasi di sviluppo.
2.    verifica della fattibilità tecnica delle soluzioni carta-vernice-trattamento antibatterico individuate, ottimizzando prodotti e processi.
3.  esecuzione di prove volte ad applicare in ambiente rilevante le soluzioni ipotizzate.

RISULTATI
- lista di materiali con relative caratteristiche tecniche e normative, identificati come più promettenti; report relativi alle prove e ai test condotti sui diversi materiali e combinazioni tra di essi.
- test su produzioni pilota e report dettagliati sulle prestazioni ottenute dalle soluzioni sottoposte a verifica; validazione delle soluzioni più promettenti.
- stesura ed utilizzo di criteri comparativi tra diverse prove, previsioni sulla possibile industrializzazione del processo (qualità costante, scarti contenuti), valutazione economica dei risultati.